Comunicato

La protezione e la valorizzazione dell’ambiente nelle isole del Mediterraneo attraverso i fondi del P.O. Italia-Malta 2007-2013

La Commissione Europea ha individuato il progetto PROMED, finanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera “Italia-Malta 2007-2013” di cui la Regione Siciliana è Autorità di Gestione, quale esempio rilevante in tema di ricerca e innovazione per favorire percorsi di sviluppo sostenibile.

Il progetto – realizzato da un partenariato composto dall’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, dal Centro Studi sull’Economia Applicata all’Ingegneria di Catania, l’Università di Malta, il Ministero per le Risorse Rurali di Malta, il Comune di Lampedusa e Linosa, il Comune di Pantelleria e l’Organizzazione dei produttori Gheneb Ghall-Inbid di Malta – ha permesso l’ottimizzazione dell’impianto di vigneti selezionati e l’individuazione delle modalità per la corretta utilizzazione dei vitigni a Linosa e Malta in funzione delle peculiarità locali. Tale attività ha inoltre consentito la definizione di protocolli enologici in grado di garantire la remuneratività del sistema e la creazione di un centro sperimentale maltese in grado di proseguire le attività di ricerca applicata.

Il 05 e 06 luglio 2013 i rappresentanti della Commissione Europea visiteranno la sede della cantina sperimentale “Dalmasso” a Marsala (TP) presso la quale sono state svolte le sperimentazioni enologiche dei vini prodotti nell’ambito del progetto, visiteranno i vitigni realizzati a Pantelleria nell’ambito delle attività di PROMED e incontreranno i produttori locali per individuare i punti di forza e di debolezza del settore.

Informazioni di contatto

Antonio Piceno
Servizio V – Cooperazione Territoriale Europea e cooperazione decentrata allo sviluppo
Tel: +39 091 7070036