Focus Tematici

Presentazione dei Focus Tematici

Per avanzare verso la costruzione della sua Strategia di Smart Specialisation 2014-2020 la Regione Siciliana ha deciso di attivare diverse modalità di   partecipazione dei partner pubblici e privati che dispongono di conoscenze, competenze ed esperienze in grado di fornire contributi rilevanti nell’impostazione e nella successiva attuazione della strategia, incentivando la costituzione di piattaforme e reti di cooperazione basate su processi collaborativi.
In questo quadro ha programmato la realizzazione di tre Focus Tematici, da realizzarsi tra maggio e giugno 2013. I focus verteranno su temi rilevanti per l’acquisizione delle conoscenze necessarie all’individuazione di esperienze, attività e progetti che possono costituire validi contributi verso la costruzione della strategia regionale: 1. Innovazione sociale; 2. Domanda ed offerta di innovazione nella prospettiva della Smart Specialisation. Il ruolo degli intermediari della conoscenza; 3. Strumenti finanziari per l’innovazione.

Cosa sono i Focus Tematici

Il Focus è una tecnica di confronto e ricerca finalizzata a far emergere relazioni tra i partecipanti e a far loro esprimere opinioni e pareri circa un particolare argomento, partendo dalla loro concreta esperienza caratterizzata dall’innovazione (tecnologica ma non solo). Nel caso specifico i Focus Tematici sono chiamati, attraverso la presentazione di un certo numero di esperienze attive sul territorio regionale, a far emergere conoscenze non formalizzate sui fabbisogni e sulle soluzioni adottate per soddisfarli in determinati ambiti produttivi e sociali, che sono al centro della strategia regionale ed europea.

I partecipanti

I partecipanti al focus non necessariamente partono da una pregressa conoscenza reciproca, spesso sono persone che provengono da contesti diversi (urbani, rurali, innovativi o scarsamente innovativi) e fanno capo a diverse organizzazioni (ricerca e sviluppo, imprese, terzo settore, Pubblica Amministrazione, ecc.) inserite o meno in network. Il compito del moderatore, e degli esperti che lo affiancano, è quello di far emergere queste differenze per sottolinearne aspetti e trovare soluzioni, rispetto all’oggetto del Focus Tematico, che possono andare a costituire parte del policy mix su cui si basa, con un forte orientamento alla concentrazione, la strategia regionale. Il Focus Tematico si svolge attraverso la presentazione delle esperienze selezionate e può assumere la forma di un’intervista di gruppo guidata da un moderatore, con una griglia più o meno strutturata, per stimolare e creare maggior interazione tra i partecipanti. Gli esperti (interni e/o esterni alla Regione) supporteranno il moderatore nella fase di rielaborazione e sintesi delle esperienze, che sarà sottoposta all’approvazione dei partecipanti. I risultati del focus saranno successivamente sistematizzati in un documento.

Durata

Il Focus Tematico dura circa mezza giornata. Dopo la presentazione delle esperienze sarà dato spazio ad interventi di attori chiave o di esperti per individuare criticità e potenziale delle esperienze rappresentate e possibili loro sviluppi coerenti con la strategia regionale di Smart Specialisation. Spetta, inoltre agli esperti individuare possibili prospettive di lavoro in rete, di apertura internazionale e di scambio con esperienze di successo realizzate in altre regioni italiane ed europee.

Conduzione

Il Focus Tematico viene normalmente condotto da tre figure: un facilitatore/esperto del tema in oggetto che conduce la discussione, un esperto che esamina, un esperto sui temi trattati preposto a individuare i limiti e il potenziale delle esperienze rappresentate al fine di estrarre gli elementi conoscitivi che consentono di lavorare alla loro messa in rete e alla loro partecipazione attiva alle opportunità della nuova politica regionale (Fondi Strutturali 2014-2020) o altri programmi europei (Horizon 2020)

Numero dei partecipanti e modalità di partecipazione

Il numero complessivo dei partecipanti (compresi quelli che non saranno selezionati per presentare la propria esperienza) non potrà superare in linea di massima il numero di 60.

Per partecipare/intervenire occorre selezionare uno dei temi sotto elencati e seguire quanto riportato nelle modalità di iscrizione.

E’ fondamentale che i partecipanti abbiano un atteggiamento di collaborazione e si impegnino a contribuire agli approfondimenti che si renderanno necessari a seguito del Focus.