Incontri con gli attori dell’innovazione

Nei nuovi regolamenti europei dei Fondi Strutturali, la Strategia di Smart Specialisation viene presentata come una condizionalità ex ante, ovvero come un vincolo per accedere ad una quota di risorse del FESR. La Regione ha quindi attivato un processo partecipativo che dovrà condurre alla condivisione delle linee strategiche e della vision.

L’attività di scambio informativo e di confronto, e di ascolto dei diversi attori interessati dalla RIS3 (Strategia regionale per la), il cui apporto può contribuire a qualificare l’impostazione strategica, e a migliorarne l’efficacia, è strutturato in diversi momenti, e prevede alcuni incontri con attori strategici dell’innovazione. Questi vanno a completare gli altri momenti di approfondimento tematico, i focus, che si sono rivelati di grande interesse per la socializzazione delle conoscenze di cui dispongono i diversi attori coinvolti.

Sono considerati attori strategici dell’innovazione regionale tutti i portatori di informazioni in merito a dinamiche in corso, potenziali di diversificazione di specializzazioni esistenti, possibili vantaggi competitivi regionali in specifici ambiti e nicchie. Sono tali, per esempio, i centri di formazione e ricerca pubblici e privati, gli incubatori di imprese, gli intermediari, ma anche esperti tematici e del territorio, così come imprese leader o aggregazioni di filiera, enti di rappresentanza e consorzi.

Questo tipo di incontri ha un carattere operativo ed è volto non solo all’ascolto delle criticità e delle proposte dei soggetti chiamati al tavolo regionale, ma anche a stimolare una partecipazione attiva e un forte e duraturo coinvolgimento nell’elaborazione della Strategia.